HOMEPAGE > > Capodanno all'Arcoveggio con l'Addio alle corse.
Una corsa di trotto all'ippodromo Arcoveggio, Bologna
Una corsa di trotto all'ippodromo Arcoveggio, Bologna

Capodanno all'Arcoveggio
con l'Addio alle corse

30.12.2011 Giornata di emozioni, il 31 dicembre, all'ippodromo bolognese che raggruppa in 3 manche i cavalli che raggiunti i limiti di età si avviano al meritato riposo

commenti
Uberto Martinelli

L'EDITORIALE
di Uberto Martinelli
L'ANNO CHE VERRÀ

Sul numero di gennaio, in edicola

cavallomagazine su facebook
cavallomagazine su twitter
I blog

Una passione,
che fortuna!

di Mariangela Cecchi

Cavalli
e altri amici

di Maria Cristina Magri

questo mese in edicola
Cover Cavallo Magazine, gennaio 2012

Con il numero di gennaio
SIAMO SULL'IPAD!
Il primo numero è gratuito

SCOPRI SU QUESTO NUMERO...
Cultura Equestre
La nuova sezione di Cavallo Magazine, tra storia, racconti, libri e arte!
Attualità
Redditometro - Allo studio la riforma 'salvacavalli'
Ippica - L'era dei 'cavalli magri'
Reportage
Mongolia - I cavalieri del Naadam
L'evento
Il Rocìo - Andalusia, migliaia di pellegrini in sella
Trekking
Trofeo Trekking - La finale
... e molto ancora!





| | condividi

Bologna 30 dicembre 2011- Ultimi strilli per un 2011 ricco di emozioni all’Arcoveggio, con un’occhiata velata di malinconia verso il recente passato e uno sguardo di grave preoccupazione in direzione di un nuovo anno pregno di incognite per il comparto ippico, ma con ancora un pomeriggio di belle corse da gustare insieme a pandoro e spumante (offerti agli spettatori dall’ippodromo) e tanti vecchi amici da salutare nel giorno del loro commiato agonistico.

E’ giunto infatti il momento dell’Addio alle Corse, iniziativa che raggruppa in tre manche cavalli che, raggiunti i limiti d’età, sette anni per le femmine e dieci per i maschi, si avviano ad un meritato riposo, attivo per le femmine avviate alla carriera di mamma, in un ospitale paddock per i maschi, con qualche eccezione per chi rientri nei parametri utili ad un'altra parentesi agonistica permessa per ancora una stagione

Bando ai legati regolamentari e spazio allo sport, con i gentleman ed i loro portacolori a dare il via alla kermesse dopo un prologo giovanile prenotato da Pride Wise As e Principe Real: alla seconda infatti, Erabay e Matteo Zaccherini si avviano ad un successo facilmente pronosticabile nei confronti di Image Of Atc e Maddalena Varsori, mentre Vito Palio e Estremo Bigi si candidano per il podio.

Parentesi con i tre anni e con i progetti di fuga di Ombra Holz, poi, professionisti e vecchie glorie in pista per brindare al canto del cigno del velocista Exet, affidato ad Andreghetti per un probabile addio vincente contro Imperatrice, Elliot Ans ed Ilboss. Arrivano i quattro anni per un miglio dalla massiccia partecipazione e dalla difficile interpretazione tattica, fiducia a Neto Ferm, ma chance anche per Normandiass e Nurri, poi, tre anni in vetrina in una ricca sfida sulla breve con One Love e Vecchione alla prova di riparazione dopo una sfortunata rottura rimediata sulla pista qualche giorno fa.

Il sabato bolognese si avvia al suo epilogo offrendo il suo clou ai pensionandi, prova con schema ad handicap che vede la penalizzata Gwineth Duke inseguire un meritato successo dopo tante battaglie combattute in lungo e largo nella penisola, con chance anche per la beniamina di casa Gabella Dj e per gli specialisti Erculeo Jet e Inakiz, mentre l’ultima corsa vedrà impegnati gli allievi, che con la mente verso l’ormai prossimo veglione, sbrigheranno quanto prima la pratica per un possibile ordine d’arrivo composto da Fisherman, Gonch e Follow Up.

FOTODEDICHE DEI LETTORI
Inviaci la tua fotodedica!

Inviaci la tua fotodedica!
La vedrai pubblicata
nella nostra nuova Gallery

info@cavallomagazine.it
inserire in oggetto 'dedica'
foto in formato .jpg massimo 700 kb
testo non più di 30 parole