HOMEPAGE > > Inverno troppo freddo Przewalski a rischio in Mongolia.
Cavalli di Przewalski©EPA TIBOR OLAH
Cavalli di Przewalski©EPA TIBOR OLAH

Inverno troppo freddo
Przewalski a rischio in Mongolia

30.12.2011 Uno studio dei ricercatori della facoltà di Medicina Veterinaria di Vienna ha evidenziato i rischi che corrono le popolazioni di animali di numero troppo esiguo e confinate in spazi circoscritti quando si verificano situazioni climatiche eccezionali

commenti
Uberto Martinelli

L'EDITORIALE
di Uberto Martinelli
L'ANNO CHE VERRÀ

Sul numero di gennaio, in edicola

cavallomagazine su facebook
cavallomagazine su twitter
I blog

Una passione,
che fortuna!

di Mariangela Cecchi

Cavalli
e altri amici

di Maria Cristina Magri

questo mese in edicola
Cover Cavallo Magazine, gennaio 2012

Con il numero di gennaio
SIAMO SULL'IPAD!
Il primo numero è gratuito

SCOPRI SU QUESTO NUMERO...
Cultura Equestre
La nuova sezione di Cavallo Magazine, tra storia, racconti, libri e arte!
Attualità
Redditometro - Allo studio la riforma 'salvacavalli'
Ippica - L'era dei 'cavalli magri'
Reportage
Mongolia - I cavalieri del Naadam
L'evento
Il Rocìo - Andalusia, migliaia di pellegrini in sella
Trekking
Trofeo Trekking - La finale
... e molto ancora!





| | condividi

Ulan Bator 30 dicembre 2011- I ricercatori hanno lanciato l'allarme in uno studio appenna pubblicato: gli inverni molto rigidi stanno mettendo in pericolo la popolazione di cavalli di Przewalski in Mongolia.

Il numero particolarmente ridotto di esemplari e lo spazio troppo ristretto a loro disposizione ha letteralmente decimato la poplazione di cavalli, in particolar modo durante l'inverno 2009-2010 che raggiunto temperature fredde eccezionali. L'inverno, nel deserto del Gobi, è solitamento molto lungo e freddo, ma lo scorso anno è stato uno dei più freddi.

 In Mongolia sono morti milioni di animali e la polazione di Przewalski re-introdotti è calata drammaticamente. I ricercatori della facoltà di Medicina Veterinaria di Vienna nel loro studio hanno evidenziato gli effetti devastanti che l'inverno molto freddo ha sul bestiame allo stato brado e sui cavalli di Przewalski che condividono lo stesso territtorio, ma che hanno dimostrato di utilizzare gli spazi a loro disposizione in maniera diversa.

Lo scorso inverno, il più freddo degli ultimi 50 anni, sono state dichiarate zone disastrate ben 15 province su 21, e si è calcolato che sono morti quasi 8 milioni di animali. I cavalli di Przewalski sono stati re-introdotti in Mongolia fin dal 1992 e ora le polazioni di cavalli vivono nella zona dell' Hustai National Park e nell'area protetta del Gran Gobi

Secondo i ricercatori la catastrofe dello scorso inverno ha evidenziato come siano vulnerabili le popolazioni di animali di numero troppo esiguo e confinate in aree troppo circoscritte.

 

FOTODEDICHE DEI LETTORI
Inviaci la tua fotodedica!

Inviaci la tua fotodedica!
La vedrai pubblicata
nella nostra nuova Gallery

info@cavallomagazine.it
inserire in oggetto 'dedica'
foto in formato .jpg massimo 700 kb
testo non più di 30 parole