HOMEPAGE > > rally Dakar 2012 vittima un cavallo.
Un'immagine della Dakar 2012
Un'immagine della Dakar 2012

rally Dakar 2012
vittima un cavallo

04.01.2012 Investito dal centauro argentino Sergio Cerdera durante la seconda tappa della Dakar. Il pilota è finito in ospedale, mentre del cavallo non sono giunte notizie. Altra vittima del rally più duro al mondo una mucca

commenti
Uberto Martinelli

L'EDITORIALE
di Uberto Martinelli
L'ANNO CHE VERRÀ

Sul numero di gennaio, in edicola

cavallomagazine su facebook
cavallomagazine su twitter
I blog

Una passione,
che fortuna!

di Mariangela Cecchi

Cavalli
e altri amici

di Maria Cristina Magri

questo mese in edicola
Cover Cavallo Magazine, gennaio 2012

Con il numero di gennaio
SIAMO SULL'IPAD!
Il primo numero è gratuito

SCOPRI SU QUESTO NUMERO...
Cultura Equestre
La nuova sezione di Cavallo Magazine, tra storia, racconti, libri e arte!
Attualità
Redditometro - Allo studio la riforma 'salvacavalli'
Ippica - L'era dei 'cavalli magri'
Reportage
Mongolia - I cavalieri del Naadam
L'evento
Il Rocìo - Andalusia, migliaia di pellegrini in sella
Trekking
Trofeo Trekking - La finale
... e molto ancora!





| | condividi

San Juan, 4 gennaio 2012 - Il centauro argentino Sergio Cerdera ha investito un cavallo durante la seconda tappa della Dakar ed e' finito in ospedale. Il pilota e' stato ricoverato all'ospedale Schestakow, nella citta' di San Rafael, con traumi multipli ed escoriazioni, del cavallo invece non ci sono notizie. L'incidente di Cerdera si aggiunge a quello occorso, sempre lunedì scorso, al francese Bruno Da Costa. Il transalpino ha investito una mucca ed e' stato ricoverato d'urgenza. La moto di Da Costa si e' incendiata, l'animale e' morto.

Incidenti mortali di piloti e spettatori, animali che si trasformano in vittime innocenti, un caldo soffocante con oltre 40 gradi, piloti che perdono cinque chili in ogni tappa ed un clima strano dentro l'organizzazione, sono le prime cartoline del rally Dakar 2012. Gia' nella prima tappa tra Necochea ed Energia, nella provincia di Buenos Aires, con soli 57 chilometri cronometrati, la fatalita' si e' presa la vita del motociclista argentino Jorge Marti'nez Boero e quella di due spettatori che sono morti schiantandosi con l'aereo da turismo con il quale seguivano la corsa. E benche' non tutte le sfide risultino tragiche, la Dakar ne produce centinaia ogni giorno. I limiti del rally piu' difficile del mondo sono sempre sfocati.

FOTODEDICHE DEI LETTORI
Inviaci la tua fotodedica!

Inviaci la tua fotodedica!
La vedrai pubblicata
nella nostra nuova Gallery

info@cavallomagazine.it
inserire in oggetto 'dedica'
foto in formato .jpg massimo 700 kb
testo non più di 30 parole