HOMEPAGE > > Perugia, denunciati Ladri di selle.
Una selleria
Una selleria

Perugia, denunciati
Ladri di selle

05.01.2012 Si tratta di due giovani nomadi. I carabinieri di Cannara, Perugia, hanno trovato dentro il loro furgone sei selle in cuoio rubate il 31 dicembre scorso in un maneggio a Gubbio

commenti
Uberto Martinelli

L'EDITORIALE
di Uberto Martinelli
L'ANNO CHE VERRÀ

Sul numero di gennaio, in edicola

cavallomagazine su facebook
cavallomagazine su twitter
I blog

Una passione,
che fortuna!

di Mariangela Cecchi

Cavalli
e altri amici

di Maria Cristina Magri

questo mese in edicola
Cover Cavallo Magazine, gennaio 2012

Con il numero di gennaio
SIAMO SULL'IPAD!
Il primo numero è gratuito

SCOPRI SU QUESTO NUMERO...
Cultura Equestre
La nuova sezione di Cavallo Magazine, tra storia, racconti, libri e arte!
Attualità
Redditometro - Allo studio la riforma 'salvacavalli'
Ippica - L'era dei 'cavalli magri'
Reportage
Mongolia - I cavalieri del Naadam
L'evento
Il Rocìo - Andalusia, migliaia di pellegrini in sella
Trekking
Trofeo Trekking - La finale
... e molto ancora!





| | condividi

Perugia, 5 gennaio 2012 - Sono stati denunciati dai carabinieri di Cannara, Perugia, per ricettazione di selle da equitazione due giovani nomadi, un uomo e una donna rispettivamente di 26 e 20anni.

I militari hanno trovato dentro un furgone sei selle in cuoio di cui non è stata fornita né la tipologia, se selle inglesi o americane, né la provenienza. Ma dalle prime indagini i Carabinieri sono riusciti a risalire al furto, avvenuto il 31 dicembre scorso in un maneggio a Gubbio. A maggio scorso i carabinieri di Assisi avevano denunciato un uomo, già con precedenti, che deteneva nel suo capannone a Foligno sette selle, risultate poi rubate in diversi maneggi della zona, per un valore totale di circa 10.000 euro.

FOTODEDICHE DEI LETTORI
Inviaci la tua fotodedica!

Inviaci la tua fotodedica!
La vedrai pubblicata
nella nostra nuova Gallery

info@cavallomagazine.it
inserire in oggetto 'dedica'
foto in formato .jpg massimo 700 kb
testo non più di 30 parole