HOMEPAGE > > A dorso di mulo per ambiente e legalità.
Eco Mulo 2012
Eco Mulo 2012

A dorso di mulo
per ambiente e legalità

Si chiama Eco Mulo 2012 ed è il progetto che ha portato Federico Price Bruno e Mirko Adamo dalla Sicilia a Roma. Lo scopo è sensibilizzare l'opinione pubblica e le istituzioni agli odierni temi di legalità ed eco-sostenibilità dei territori

L'editoriale
Uberto Martinelli

di Uberto Martinelli
LE CAMPANE SUONERANNO ANCORA

Sul numero di luglio in edicola

cavallomagazine su facebook
cavallomagazine su twitter
I blog

Una passione,
che fortuna!

di Mariangela Cecchi

Cavalli
e altri amici

di Maria Cristina Magri

questo mese in edicola
Cover Cavallo Magazine luglio 2012

Cavallo Magazine
Luglio 2012

SCOPRI SU QUESTO NUMERO...
ATTUALITÀ
Terremoto - Emergenza cavalli
IL REPORTAGE
Turkmenistan - Il regno dell'Akhal Tekè
ESCLUSIVA
Il Carosello dei Carabinieri incanta Elisabetta II
IL TREKKING
Lavarone - L'11° Raduno Nazionale di Natura Cavallo
LA PROVA DI CAVALLO MAGAZINE
Pura Raza Española
... e molto ancora!

| | condividi

Palermo, giugno 2012- Sta per concludersi il progetto “Eco Mulo 2012”, il viaggio  a dorso di mulo di due giovani siciliani, Federico Price Bruno e Mirko Adamo, che ha lo scopo di sensibilizzare alla legalità e alla eco-sostenibilità dei territori. In questi giorni i ragazzi arriveranno a Cassino, in provincia di Frosinone, dove il Tribunale è a serio rischio chiusura e raccoglieranno anche in questo lembo di terra i messaggi da far pervenire al Presidente della Repubblica.

I due siciliani in compagnia dei loro muli Giovanni e Paolo (in onore dei giudici Falcone e Borsellino) sono partiti il 1 maggio da Portella della Ginestra, Palermo, e arriveranno a Roma per consegnare al Capo dello Stato i messaggi raccolti durante il viaggio.

Federico Price Bruno e Mirko Adamo hanno attravesato sette regioni: Sicilia, Calabria, Basilicata, Campania, Molise, Abruzzo, Lazio, percorrendo il più possibile le antiche trazzere regie, mulattiere o qualsiasi altro percorso alternativo alle vie principali, trafficate e comunque non adatte a bestie da soma. La scelta di privilegiare un itinerario “alternativo” mira a riportare l’attenzione sul recupero della memoria e del territorio, oltre che su un patrimonio praticamente sconosciuto e quasi totalmente abbandonato, e simboleggia la volontà dei giovani di riappropriarsi del loro futuro in continuità col passato, nel rispetto dell’ambiente e della legalità.

L’idea è quella di raccogliere, durante il lungo viaggio, le testimonianze della gente incontrata; abitanti dei piccoli centri rurali che cercano di sopravvivere alla speculazione edilizia o piccoli produttori che resistono con le loro attività indipendenti per non essere inglobati dalle grosse distribuzioni, rappresentanze dei movimenti civici e associazioni di contadini, o anche movimenti operai, operatori del turismo eco-sostenibile, o  chiunque voglia aggiungere la sua testimonianza di protesta sociale ed ecologica, per un messaggio che riporti l’attenzione sulla qualità della vita, sull’ambiente che viviamo e sulle troppe ingiustizie sociali legate a interessi economici.

Ma non è solo un messaggio di protest
a: Eco Mulo è un progetto attivo, nella volontà di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle politiche eco-sostenibli, per una rivalutazione dei piccoli centri rurali (attraversati e non dal viaggio), dove nel rispetto dell’ambiente si potrebbero creare migliaia di opportunità di lavoro nel turismo rurale.

Sono stati scelti i muli per compiere questo viaggio  perché simbolo della memoria storica e rurale, animali che si sono caricati sulla propria soma non solo due guerre mondiali ma tutta l'agricoltura siciliana sino al dopoguerra.

Per seguire il viaggio si può visitare la pagina facebook di Eco mulo

La Bagnaia 2012
La Bagnaia

Guarda il programma
del Csi3*-Csi* di Bagnaia

Tutte le info sulle gare che andranno
in scena dal 21 al 23 settembre

il poster
Haflinger

L'HAFLINGER
sul numero in edicola

Stacca & colleziona
Ogni mese in omaggio sulla rivista
il disegno di una razza