HOMEPAGE > Sport > Lombardia, piero acquaro propone la 'sua Fise'.
Piero Acquaro (ph. Silvia Foco)
Piero Acquaro (ph. Silvia Foco)

Lombardia, piero acquaro
propone la 'sua Fise'

Il candidato, che si è presentato per il rinnovo delle cariche federali del Comitato regionale, mira a un nuovo organismo trasparente nella gestione, a disposizione dei tesserati nei servizi, veloce nel soddisfare le richieste ed equo nelle relazioni con il mondo equestre lombardo

doppia gabbia
Umberto Martuscelli

I VECCHI E I GIOVANI

di Umberto Martuscelli
Sul numero in edicola

cavallo sport su facebook

facebook

cavallo sport su twitter

twitter

salto ostacoli
Rolf Goran Bengtsson©DeLorenzo

COMPUTER LIST FEI

Guarda le classifiche
aggiornate

completo
Il cavaliere brtitannico Fox-Pitt in azione a Luhmuehlen 2011

COMPUTER LIST FEI

Guarda le classifiche
aggiornate

dressage
Cornelissen e  Jerich Parzival© FEI/Dirk Caremans

COMPUTER LIST FEI

Guarda le classifiche
aggiornate 
 

questo mese in edicola
| | condividi

Roma, luglio 2012 - Piero Acquaro ha presentato la propria candidatura per il rinnovo delle cariche federali del Comitato regionale Fise Lombardia, di cui riportiamo in seguito il comunicato stampa.

"Maggio 2012 per noi di 'Obiettivo Cavallo' corrisponde a una data importante. Sembra passato molto tempo, eppure solo tre mesi or sono "debuttavamo in società" con il nostro comitato di sostegno alla candidatura di Piero Acquaro per la carica di presidente del Comitato regionale Lombardo. Le elezioni sembravano lontane. Lontanissime. E tante erano già in partenza le cose da fare per ricucire uno strappo fin troppo evidente tra chi ha l'ambizione di "governare" e chi ha il diritto di votare.

La candidatura di Piero Acquaro e la creazione di Obiettivo Cavallo si fondano su una conoscenza diretta del mondo equestre, delle scuderie, dei centri ippici, dei cavalli e dei praticanti. Queste radici solide, in questi tre mesi si sono rafforzate attraverso il confronto con le persone, con le loro problematiche quotidiane e prendendo sempre più contatto con le aspettative che il mondo del cavallo (bipedi e quadrupedi compresi) hanno nei confronti di chi, attraverso le istituzioni, ha il compito di soddisfare sempre al meglio.

Provincia per provincia Piero Acquaro ha voluto raccogliere i pareri di tutti ed esporre il proprio modo di vedere un nuovo Comitato regionale Fise. Un Comitato trasparente nella gestione, a disposizione dei tesserati nei servizi, veloce nel soddisfare le richieste, equo nelle relazioni con il mondo equestre lombardo e soprattutto capace di guardare avanti.
Il rinnovamento del sistema è la carta da giocare per migliorare la posizione degli sport equestri, del mondo del cavallo. Per far sì che sempre più persone possano guardare all'equitazione come a uno sport bello e possibile, al cavallo come un amico accessibile.
 

Gli incontri di Obiettivo Cavallo sono cominciai in provincia di Como. In ordine sparso sono seguiti quelli a Zanica, Cislago, Garbagnate, Lodi, Besana Brianza. E altri sono in programma a breve. Non è una passeggiata itinerante. Ogni incontro è fatica, qualche volta anche rabbia, ma soprattutto è soddisfazione: quella di trovare tante persone che si confrontano con noi e ci spronano a esserci. Con le nostre sole forze, teniamo a sottolineare, a quanti ci chiedono chi paga la campagna elettorale di Acquaro. La campagna elettorale di Acquaro se la paga Acquaro. Non un euro dei tesserati è al servizio della nostra tornata elettorale, non un favore, non una "cambiale". Abbiamo detto fin dal principio trasparenza: e trasparenza sia.

A quanti ci chiedono la composizione del possibile consiglio rispondiamo che la "squadra" sarà definita solo sulla base delle indicazioni che ci arriveranno durante i nostri incontri. Anche in questo caso, niente promesse, niente poltrone. Chi vorrà lavorare con noi la poltrona la potrà vedere solo alla sera, a casa propria: il nostro Comitato sarà sul campo, ogni giorno. A oggi, accanto ai crescenti 1.138 amici che ci seguono su Facebook, ci sono molte persone che hanno espresso il proprio consenso rispetto ai nostri programmi. Tanti altri ne aspettiamo. Anzi, tanti altri li aspetta, insieme a noi, l'equitazione lombarda".

17 luglio 2012