HOMEPAGE > > Letame di cavallo nel lago interviene la Forestale.
Corpo forestale dello Stato
Corpo forestale dello Stato

Letame di cavallo nel lago
interviene la Forestale

In provincia di Chieti gli agenti hanno scoperto un'associazione sportiva che sversava le deiezioni dei cavalli in un laghetto. Sequestrata un'area di 12 ettari

L'editoriale
Uberto Martinelli

SOGNO DI
UNA NOTTE
DI MEZZA
ESTATE

di Uberto Martinelli
Sul numero in edicola

cavallomagazine su facebook
cavallomagazine su twitter
I blog

Una passione,
che fortuna!

di Mariangela Cecchi

Cavalli
e altri amici

di Maria Cristina Magri

questo mese in edicola
La cover del numero di agosto 2012 in edicola

Cavallo Magazine, agosto 2012

Scopri il sommario
di questo numero!

| | condividi

Chieti, luglio 2012- Un'area di circa 12 ettari, ubicata nella località "Salvaiezzi" del comune di Chieti, è stata sequestrata dal personale del Comando Stazione di Chieti del Corpo forestale dello Stato su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica Dr. Andrea Dell'Orso.

Avviate grazie ad una segnalazione del personale del Servizio Aereo del Corpo forestale dello Stato che quotidianamente monitora il territorio, le indagini condotte dai Forestali e dagli agenti della sezione di Polizia Giudiziaria del CFS di Chieti hanno permesso di accertare che la superficie sequestrata era gestita da un'associazione sportiva dilettantistica, la cui struttura comprendeva due laghi utilizzati per la pesca sportiva, un bar ristorante, vari campi equestri, alcuni box per cavalli, diverse strutture annesse e anche un terzo laghetto, utilizzato come discarica del letame proveniente dai box di ricovero dei circa 50 cavalli ospitati nella struttura, risultante priva di concimaia.

Essendo l'area sequestrata estremamente vicina al fiume Pescara, in una zona sottoposta a tutela paesaggistica, è da verificare se le deiezioni equine liquide e solide abbiano inquinato la falda o si siano infiltrate nelle acque del fiume. Il titolare del centro è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Chieti per realizzazione e gestione di discarica non autorizzata di rifiuti speciali non pericolosi.

Dovrà anche rispondere di sfruttamento del lavoro irregolare e di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. Tra gli accertamenti condotti dai Forestali, infatti, oltre al controllo degli animali effettuato dagli agenti Cites del Comando Provinciale di Pescara e alla verifica delle autorizzazioni all'attività sportivo-ricreativa, anche esami sul personale a servizio della struttura. Sono 4 gli extracomunitari individuati. Per due di loro, non in regola con i documenti, sono state avviate le procedure di espulsione. Sono da vagliare le posizioni di eventuali corresponsabili nella vicenda. Le indagini in corso mireranno anche a verificare la proprietà degli animali.

La Bagnaia 2012
La Bagnaia

GUARDA LO SPECIALE
DEL CSI3*-CSI*

Tutte le info sulle gare che andranno
in scena dal 21 al 23 settembre


SCARICA IL PROGRAMMA FEI
DOWNLOAD FEI SCHEDULE

il poster
Lo Shire©DMazzoni

LO SHIRE
sul numero in edicola

Stacca & colleziona
Ogni mese in omaggio sulla rivista
il disegno di una razza