HOMEPAGE > > Botticelle, rissa dopo l'incidente.
Una botticella romana©Ansa
Una botticella romana©Ansa

Botticelle, rissa
dopo l'incidente

Scontro tra animalisti e vetturini dopo che un cavallo è collassato nel centro della capitale. Verdi e Pd attaccano Gianni Alemanno e lanciano l'appello: 'Cancellare questa pratica anacronistica'. E i commenti imperversano sulla pagina fb del sindaco romano
 

L'editoriale
Uberto Martinelli

SOGNO DI
UNA NOTTE
DI MEZZA
ESTATE

di Uberto Martinelli
Sul numero in edicola

cavallomagazine su facebook
cavallomagazine su twitter
I blog

Una passione,
che fortuna!

di Mariangela Cecchi

Cavalli
e altri amici

di Maria Cristina Magri

questo mese in edicola
La cover del numero di agosto 2012 in edicola

Cavallo Magazine, agosto 2012

Scopri il sommario
di questo numero!

| | condividi

Roma, agosto 2012 - Rissa in piazza di Spagna tra animalisti e vetturini delle botticelle romane, Verdi e Pd
attaccano il sindaco di Roma Gianni Alemanno e lanciano l'appello: "Cancellare questa pratica anacronistica".

Un gruppo di animalisti, guidati dal presidente del Pae, Partito animalista europeo, Stefano Fuccelli, eri sera ha condotto un blitz a sorpresa nel centro di Roma: termometri alla mano hanno controllato i gradi dove sostavano cavalli e vetturini, per verificare il rispetto dell'ordinanza del sindaco che prevede che i cavalli non possano circolare a Roma con l'allerta caldo.
Provvedimento da molti ritenuto insufficiente. E' bastata qualche parola di troppo che si è scatenata la rissa, finita con l'intervento dei carabinieri e tre fermati.

I video e foto della rissa nel cuore del turismo romano girano su tutti i siti web italiani e stranieri: dipingono Piazza di Spagna "come una suburra. Roma non merita questo trattamenti per colpa di qualche decina di facinorosi", attacca il consigliere capitolino del Pd Monica Cirinna'. "Esprimo piena solidarietà al Presidente del Pae Stefano Fuccelli ed agli altri animalisti intervenuti per far rispettare la legge ed i diritti degli animali a Piazza di Spagna, considerando che era
evidente come gli animali fossero al lavoro, nonostante il caldo torrido e quindi in violazione anche dell'ordinanza comunale", scrive il leader dei verdi Angelo Bonelli sulla sua pagina Fb, aggiungendo: "Occorre un intervento immediato da parte dell'amministrazione per cancellare questa pratica anacronistica, che non rispetta la dignità ed il benessere degli animali e rispetto a cui l'episodio di Piazza di Spagna è solo l'ultimo di una lunga serie, con ripetute, gravissime, violazioni ai danni della salute degli animali, che hanno persino causato vibranti proteste da parte dei
turisti".

"Alemanno - conclude Bonelli - non esiti ancora ed agisca immediatamente per dare un segnale di civiltà, anche nel rispetto di un turismo internazionale sempre più attento agli aspetti etici dei luoghi da visitare". A ruota sulla pagina Facebook dei Verdi i commenti degli utenti parlano chiaro "L'esempio di inciviltà lo abbiamo dato!!! Inscenando la rissa vergognosa abbiamo guadagnato ancora una volta il disprezzo dei turisti", "E' possibile che non si riesca a far rispettare le leggi? Ma questi vetturini che potere hanno per essere al di sopra delle leggi", si chiede qualcun altro.
 

Attacco al sindaco anche dalla consigliera capitolina del Pd Monica Cirinnà, responsabile politiche animali del Pd Lazio, autrice di una delibera d'iniziativa consiliare anti-botticelle che da mesi e' depositata negli uffici dell'assemblea capitolina, che però bacchetta anche gli animalisti, rei di "provocazioni". "Quanto accaduto ieri sera a piazza di Spagna e' grave e inaudito", tuona Cirinna', aggiungendo: "Il sindaco sia onesto e si renda conto che l'ordinanza di fermo delle 'botticelle' con allerta 3 non è una soluzione ma un placebo, un'illusione, la cui decisione peraltro dipende solo dalla protezione civile nazionale e non da lui. Un sindaco deve saper decidere: dopo quello che e' accaduto ieri porti immediatamente in giunta e poi in consiglio un atto di revoca definitiva delle licenze di servizio pubblico a trazione ippica".

"Cosa altro deve succedere per convincerlo del danno grave che questo servizio causa all'immagine di Roma? Mi appello a questa motivazione perche' so che l'argomento benessere degli animali non gli interessa", prosegue il consigliere, avvertendo: "Dopo ieri il sindaco però non si può esimere, considerando l'esercizio pubblico di questo anacronistico trasporto, dal dare mandato immediatamente all'avvocatura comunale di costituirsi parte civile contro i vetturini e contro quegli animalisti, coinvolti nella rissa. In una citta' dove si rispettano le regole a nessuno, neanche a sedicenti protettori degli animali, deve essere consentito di attuare provocazioni gravi al solo fine di cercare pubblicita', ma neanche puo' esistere una categoria di sedicenti lavoratori, che sfruttano gli animali, non rispettano le tariffe truffando i turisti e occupano abusivamente spazi pubblici".

Alemanno tace ma il post di un visitatore fa capolino sulla sua pagina Fb: "Sindaco basta con questo sfruttamento dei cavalli a Roma....avete levato i centurioni che non facevano del male a nessuno e i vetturini????".

6 agosto 2012

La Bagnaia 2012
La Bagnaia

GUARDA LO SPECIALE
DEL CSI3*-CSI*

Tutte le info sulle gare che andranno
in scena dal 21 al 23 settembre


SCARICA IL PROGRAMMA FEI
DOWNLOAD FEI SCHEDULE

il poster
Lo Shire©DMazzoni

LO SHIRE
sul numero in edicola

Stacca & colleziona
Ogni mese in omaggio sulla rivista
il disegno di una razza