HOMEPAGE > Sport > La Cavallaro vince il bronzo nella World Cup
L'azzurra Anna Cavallaro su Harley ©REUTERS CAREN FIROUZ
L'azzurra Anna Cavallaro su Harley ©REUTERS CAREN FIROUZ

La Cavallaro vince
il bronzo nella World Cup

30.04.2011 Grande performance della campionessa italiana nella finale di Lipsia. Vittoria per la tedesca Wiegel

questo mese in edicola
Cover Cavallo Sport maggio 2011

Cavallo Sport maggio 2011
Questo mese a soli 5 euro
con poster in omaggio!

SCOPRI SU QUESTO NUMERO...

.. il reportage sul Selle Francaise e i migliori stalloni da salto della celebre razza transalpina, l'intervista al coordinatore della prima squadra azzurra di salto ostacoli Stefano Scaccabarozzi, il progetto di Roberto Rotatori per l'acquisto di cavalli importanti e molto altro!

E NON PERDERE SUL PROSSIMO...

... tutte le difficoltà da superare per organizzare un concorso internazionale di salto ostacoli,  lo speciale su Gesves, la più importante rassegna di stalloni belgi sBs, il reportage sulla finale di Coppa del mondo a Lipsia e altro ancora!

| | condividi

Lipsia 30 aprile 2011-Con un esercizio finale condotto al meglio delle possibilità, l'atleta veronese -è di Belfiore- Anna Cavallaro ha dato all'Italia una importantissima medaglia, quella di bronzo nella Fei World Cup di Volteggio, che si è svolta a Lipsia insieme alle altre più celebrate tre Coppe del Mondo, ossia quelle salto, dressage e attacchi. Dopo una notte travagliata e insonne causa un virus gastrointestinale, la quattro volte campionessa italiana ha disputato la gara assai sofferente ma è strenuamente riuscita, durante la prova, a difendere la posizione conquistata nella prima manche, terzo posto, e a riconfermarla (7623 punti totali) grazie anche a slla impeccabile performance del cavallo, Harley, stabile, sicuro e possente come la moto di cui evoca il nome, sapientemente dosato dalllo storico longeur azzurro Nelson Vidoni. Ai primi due posti si sono piazzati due concorrenti tedesche, Simone Wiegele e Antije Hill, entrambe con il cavallo Arkansas.

"In effetti -ci ha detto Anna Cavallaro a fine gara, praticamente sorretta dalla responsabile del Dipartimento Fise, Frauke Geilhof- è stata una finale un p' sofferta. Nella prima manche l'altro giorno il cavallo era disturbato dal pubblico, non essendo abituati noi volteggiaori a gareggiare tanti spettatori in tribuna. Oggi perché ero io in crisi, anche se alla fine ce lìho fatta".
"Un premio alla determinazione, all'abnegazione e alla concentrazione di questa atleta e di tutto il team", ha dichiarato il presidente Fise, Andrea Paulgross, arrivato in tempo per festeggiare la medaglia della Cavallaro e a complimentarsi con lei.
La finale maschile è stata conquistata dallo svizzero Patric Looser su Record Rs vd Wintermuhle (8710 punti) davanti all'estroso francese Nicolas Andreani su Idefix de Braize (8513 p.) e al tedesco Viktor Brusewitz su Airbus (8017 p.).
Paolo Manili

 

paolo manili